Soluzione alla Calvizie

Soluzione alla Calvizie

CALVIZIE: che cos'è e come si può risolvere

La calvizie è una particolare condizione indesiderata che consiste nella perdita di capelli o di un loro diradamento parziale. Tale condizione però non è assolutamente irreversibile: infatti ultimamente si stanno sviluppando e diffondendo sempre più tecniche per evitare di imporre la calvizie a chi è capitata e, ovviamente, non la vuole. Le soluzioni, in base al grado di calvizie, possono essere sia a livello medico che a livello più chirurgico.
Una delle soluzioni più gettonate ultimamente è la tricopigmentazione.

La tricopigmentazione

La tricopigmentazione è una tecnica innovativa che consente di mascherare la calvizie e nei casi più gravi anche l’alopecia (altra condizione cronica che provoca la caduta dei peli). Questa tecnica si adatta a tutte le situazioni e le condizioni da trattare. Il risultato che si otterrà con questa tecnica, dopo alcune sedute distanziate l’una dall’altra, avviene attraverso un preciso deposito microscopico, definibile puntiforme, di pigmenti di color cenere.
La tecnica si basa sulla metodica precisione su un particolare microdeposito che, come appena accennato, ha la capacità di depositare sul cuoio capelluto del colore che simula la naturale ricrescita del pelo.

Le caratteristiche generali della tecnica

La tecnica della tricopigmentazione non è dolorosa, in quanto non necessita alcun utilizzo di antidolorifici o anestetici, se non in casi estremamente particolari, ad esempio appena dopo un intervento chirurgico.
La tecnica solitamente prevede la suddivisione in sedute che solitamente sono 3/4 e poi controlli fissati per vedere il processo di guarigione.
Altre caratteristiche e raccomandazioni della 

tricopigmentazione sono: la scelta dell’operatore competente e specializzato e l’utilizzo dell’apparecchiatura specifica e tecnica, progettata e interamente collaudata per la realizzazione della tecnica della tricopigmentazione.

Campi d'azione della tricopigmentazione

I campi d’azione della tecnica in questione sono diversi e diverse sono anche le casistiche di applicazione. In particolare troviamo tre campi d’azione specifici:

Vedi Anche:  Blatte in Inverno: Il Freddo Uccide gli Scarafaggi?

effetto rasato, che permette di ricostruire un effetto denominato “shaved”. Si può infatti eseguire sia per personale scelta che per esigenza.

-effetto densità, che consente di creare una copertura notevole anche nei casi di capelli mantenuti a lunghezze abbastanza importanti e non con effetto rasato. Grazie a questa tecnica si possono ridurre le discromie ed anche le trasparenze, si può aumentare l’effetto folto e può aiutare a liberare dai camouflage

-effetto copertura cicatrici, nel caso si voglia riparare a coprire dei segni indelebili che si hanno sul cuoio capelluto. Infatti questa tecnica è in grado di camuffare cicatrici dovute magari ad interventi chirurgici o a veri e propri trapianti di pelle o ancora a lesioni accidentali. Importante è sottolineare però che tale tecnica è possibile solo previa valutazione, in quanto non è applicabile in tutti i casi.

Questa tecnica è quindi un’ottima soluzione per prevenire e contrastare i disturbi collegati alla calvizie. La tricopigmentazione è un rimedio efficace e adatta a tutte le particolari esigenze. È un trattamento ideale anche perché ha un effetto assolutamente naturale e sembra vero.
È quindi assolutamente consigliato ed indicato.