Fotocopiare Libri Interi: si può fare?
Fotocopiare Libri Interi: si può fare?

La risposta diretta alla domanda: Fotocopiare Libri Interi: si può fare? e NO

Le fotocopie dei testi scolastici, e non (come per esempio il grande commercio che c’è dietro le fotocopie dei libri universitari) è un’attività illecita e illegale.

Cosa dice la legge sulle fotocopie dei libri? Normativa

L’attività di fotocopiare libri interi è sanzionata per legge (parliamo di diretto penale) ai sensi dell’art.2  (comma secondo) della Legge num. 248/2000 (poi modificato dal d.lgs. 68/2003).

Allora come fotocopiare libri senza rischiare multe?

SI alle fotocopie dei libri per uso personale (cioè non vendute) entro il limite max del 15% del libro. Esempio su un libro costituito da 200 pagine se ne possono fotocopiare solo 30. Per le 30 fotocopiate è dovuto alla SIAE, un compenso (che poi dovrà essere versato agli autori e agli editori).

Tale compenso non viene pagato dal cliente, ma dai responsabili dei centri di riproduzione fotocopie.

Cosa si rischia se si viene colti in flagrante a fotocopiare e vendere fotocopie?

Se un centro di riproduzione viene colto in flagranza di reato rischia una multa da 51 a 2.065 euro, fino ad arrivare alla reclusione a un anno a seconda dell’illecito commesso.

 

 

Vedi Anche:  Rito abbreviato quando conviene
Chiudi il menu